Premessa: L’alternanza scuola lavoro (ASL) (legge n. 107, 13 luglio 2015) si configura come una vera e propria metodologia didattica.

Finalità dell'ASL:

  • attuare modalità di apprendimento flessibili, che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l'esperienza pratica;
  • arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici con competenze spendibili anche nel mercato del lavoro;
  • favorire l'orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali;
  • correlare l'offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio;
  • sviluppare negli studenti la sensibilità verso le problematiche del mondo contemporaneo;
  • diffondere in maniera corretta le conoscenze acquisite e le ipotesi validate;
  • condividere con i coetanei metodologie di indagine e di apprendimento.

 

Matematica&Realtà mette a disposizione delle Scuole interessate il Laboratorio MultimediaLab e la sua pluriennale esperienza nell'ambito della terza missione, per offrire agli studenti una esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro.

Sotto la guida di esperti i ragazzi dovranno cimentarsi nella veste di "divulgatori in erba", prendendo coscienza di un’attività fondamentale dei ricercatori universitari: la divulgazione scientifica.
M&R mette a disposizione consulenza scientifica, supporto tecnico e un ampio ventaglio di temi di attualità (salute, economia, società, bio-tecnologia, medicina, ingegneria, etc.).

Struttura del laboratorio ASL:
Il percorso prevede una fase preliminare di formazione seguita da quattro fasi: progettazione, elaborazione, diffusione, pubblicazione.

FASE 0. Formazione (fino a 20 ore). I laboratori ASL-M&R favoriscono l’acquisizione e/o l‘accrescimento di competenze base in "comunicazione scientifica", utili (se non addirittura indispensabili) per l’analisi del testo o lo sviluppo del saggio breve in sede di maturità.
Tuttavia, per rendere più incisiva e fruttuosa l’esperienza ASL, M&R offre l’opportunità di approfondire le conoscenze, le abilità e le competenze matematiche di base mediante l’attivazione di un Laboratorio di sperimentazione Lab_Spe.

FASE 1. Progettazione (fino a 18 ore) c/o la Scuola (curriculare o extra curriculare). Sotto la guida del Tutor interno e la supervisione del Tutor esterno, gli studenti, operando in piccoli gruppi, scelgono un argomento, trovano le fonti scientifiche di riferimento e individuano il focus del proprio progetto.

FASE 2. Elaborazione (fino a 20 ore) c/o la Scuola (curriculare o extra curriculare). Individuato il focus del proprio progetto, facendo ricorso allo spirito critico della Matematica, i ragazzi stileranno un documento ove sarà evidenziato il loro punto di vista, supportato da solide argomentazioni scientifiche.
A conclusione della fase, ciascun gruppo dovrà produrre una sintesi multimediale del proprio elaborato (durata 15 minuti circa) avvalendosi, in particolare, delle potenzialità comunicative della Matematica.

FASE 3. Diffusione (fino a 12 ore) a distanza in real-time c/o la Scuola o in presenza presso il Dipartimento di Matematica e Informatica. I ragazzi avranno l’opportunità di presentare le loro pillole di divulgazione nell’ambito del Meeting Nazionale Esperienze a Confronto alla presenza di una vasta platea di studenti ed insegnanti provenienti da tutta Italia. Gli elaborati multimediali saranno soggetti alla valutazione sia di un Comitato Scientifico che della Giuria peer to peer formata dai ragazzi partecipanti al Convegno (circa 400).

FASE 4. Pubblicazione (facoltativa) (fino a 20 ore) I ragazzi saranno invitati a curare la stesura di un articolo divulgativo che sintetizzi i risultati della loro ricerca. I materiali prodotti saranno inseriti nel sito M&R e i migliori articoli saranno inviati per la pubblicazione in una rivista digitale di divulgazione scientifica.

Adempimenti:

  • Il Docente referente fa richiesta di formazione di un’unità locale M&R presso la propria scuola, compilando la form alla pagina http://www.matematicaerealta.cloud/unita-locali/ e riceve, a breve distanza di tempo, le credenziali per accedere ad una pagina riservata alla propria unità locale.
  • Il Docente Tutor interno compila la form di Attivazione di un Laboratorio ASL alla pagina riservata alla propria unità locale
  • Nella pagina riservata alla propria unità locale il Docente Tutor Interno troverà  una bozza di convenzione SCUOLA-UNIVERSITÀ in formato .doc che dovrà essere compilata dal DS nelle parti in giallo (NON FIRMATA) e caricata (in formato .doc)  nell'apposito spazio del cloud (questa convenzione verrà sottoposta alla firma del Rettore dell'Università degli Studi di Perugia e rinviata al DS della Scuola per la successiva firma digitale)
  • Il Docente Tutor Interno e il Tutor Esterno (docente nominato dal Dipartimento di Matematica e Informatica) stilano il progetto formativo.
  • Il progetto formativo viene inviato dalla segreteria della scuola caricandolo nell'apposito spazio del cloud.

 

L’attivazione di un Lab_Spe, propedeutico alle attività di Alternanza Scuola-Lavoro, avverrà d’ufficio. Le attività ASL Scuola-Università previste in convenzione sono a titolo non oneroso. Gli adempimenti conseguenti all’attivazione sono presenti  nella pagina riservata all’unità locale.

Certificazione
L’attività è inserita nell’albo per l’Alternanza Scuola-Lavoro dell’Ateneo di Perugia e sarà regolarmente certificata.

Contatti: matematicarealta@gmail.com

Guida ASL 2018-2019

Giornalisti scientifici in erba

Il Progetto Matematica&Realtà del Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università degli Studi di Perugia ha proposto agli studenti delle scuole secondarie di II grado una esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro.
Sotto la guida di esperti i ragazzi si sono messi alla prova come "divulgatori in erba", prendendo coscienza di un’attività fondamentale dello studioso di scienza, qual è la divulgazione scientifica. Il percorso prevedeva una fase preliminare di formazione attraverso il laboratorio sperimentale svolto in orario curricolare, seguita da un'attività extracurricolare, suddivisa in quattro fasi: progettazione, elaborazione, diffusione, pubblicazione.
Presentiamo alcuni prodotti degli studenti dell'Istituto E. Majorana di Mirano che hanno avuto l'opportunità di presentare i risultati della loro ricerca in una conferenza della durata di 4 ore svoltasi il 26 marzo 2018 presso l'Istituto stesso, alla presenza di un pubblico composto di studenti e docenti tra cui i Proff. Primo Brandi e Anna Salvadori dell'Università di Perugia.